fbpx

Quarzo

Uno dei materiali che viene utilizzato per i top della cucina è il QUARZO.
Quando parliamo di quarzo intendiamo un prodotto ottenuto dalla combinazione di polveri di quarzite,
resine e pigmenti naturali che ci permettono di avere una vasta gamma di colori.

Ecco alcuni consigli per la manutenzione e la pulizia del nostro top da cucina: 

Non poggiare le pentole bollenti direttamente sul top.
Per quanto il quarzo abbia una resistenza al calore di 180° essa non è abbastanza elevata per permetterci di appoggiarci sopra pentole bollenti, ciò potrebbe causare macchie indelebili dovute alla resina bruciata o, nei peggiori dei casi, rotture del piano dovute allo shock termico;

Evitare di lasciare prodotti acidi sul top.
Bisognerebbe evitare di lasciare prodotti acidi per lungo tempo sul top in quanto, quest’ultimo tenderà ad assorbirli e a lasciare la macchia. Un esempio è quello del limone, la cui acidità è talmente alta, che se lasciata per lungo tempo sul top tenderà a bruciare le resine lasciando un segno permanente;

È sempre consigliato pulire tutte le macchie quando sono ancora fresche.
Il quarzo conserva una minima porosità, quindi se lasciamo una macchia per lungo tempo sul nostro piano potrebbe essere assorbita e lasciare un alone o la macchia stessa;

Per la pulizia ordinari.
Si consiglia di utilizzare un panno in microfibra con un detergente neutro che dovrà successivamente essere risciacquato con abbondante acqua calda, infine il top dovrà essere asciugato con un panno pulito. È consigliato evitare di far ristagnare l’acqua sul piano;

Per le macchie persistenti.
Si possono usare detergenti più aggressivi distribuendoli in modo uniforme su tutta la superficie e non solo sulla macchia, lasciandolo agire per qualche minuto. Trascorsi i minuti, in cui abbiamo lasciato in posa il prodotto, il top va risciacquato con abbondante acqua fino a rimuovere tutto il prodotto e successivamente asciugato con un panno pulito. Evitare l’uso di alcool denaturato, che seccandosi potrebbe creare aloni difficili da pulire, e detergenti basici (pH>7) che potrebbero creare
aloni biancastri;

Per macchie di altra natura.
Se ci dovessero essere macchie dovute al silicone le stesse devono essere rimosse con i prodotti appositi che si possono trovare in ferramenta, si consiglia di rivolgersi al rivenditore, in tal caso bisognerà seguire le istruzioni presenti sul prodotto.

Macchie di sostanze oleose o di grasso.
È consigliato intervenire con sgrassatori da cucina purché venga risciacquata abbondantemente con acqua la zona macchiata.

Ci sono alcuni prodotti che non vanno assolutamente utilizzati, in quanto possono danneggiare il top:


− Candeggina;
− Brillantante per lavastoviglie;
− Ammoniaca;
− Solventi per vernici;
− Prodotti che lasciano pellicole o cere;
− Prodotti abrasivi o microabrasivi in crema o in polvere;
− Detergenti da forno;
− Pennarelli indelebili;
− Pennarelli a inchiostro..

Per qualsiasi chiarimento o curiosità non esitare a contattarci o vienici a trovare presso il nostro show room di Veneta Cucine in Via C. Pisacane, 64 Noicattaro (BA)

Apri chat
Bisogno di aiuto?
Open Space
Clicca apri chat, e inizia a parlare con noi!